Per la validazione della ricerca scientifica InResLab si avvale del supporto di un Comitato Tecnico. Il Comitato scientifico è composto da professori universitari, ricercatori ed esperti tecnici, consulenti altamente qualificati nelle materie oggetto delle attività della ricerca.
Il Comitato Scientifico:

  • contribuisce alla definizione del piano annuale delle attività del Consorzio;
  • esamina le proposte brought alla sua attenzione da parte del Consiglio di Amministrazione del Consorzio, contribuendo a impostare, per le posizioni chiave, indirizzi e linee guida per la ricerca;
  • Collabora nella valutazione e controllo delle fasi di lavoro;
  • valutare i risultati delle attività di ricerca del Consorzio anche in ordine di pubblicazione scientifica.

Membri del comitato tecnico principale:

Prof. Eng. Michele DASSISTI

dassistiÈ ingegnere specializzato in Italia e ha una posizione permanente come docente associato di Sistemi e Tecnologie di Produzione presso il Politecnico di Bari. Ha una significativa esperienza accademica e industriale nel mondo dell'università e dell'industria italiana dal 1988. Egli ha un'esperienza unica nel miglioramento continuo dei processi tecnologici e nell'innovazione, nonché nell'interoperabilità e nell'integrazione di sistemi complessi, avendo sostanzialmente eseguito ricerche industriali applicate su questi argomenti per numerose convenzionali E processi di produzione e tecnologie non convenzionali con il supporto diretto dei consigli di ricerca e di vari partner industriali italiani e internazionali. Ha una vasta esperienza nella progettazione e produzione di sistemi di gestione della qualità, applicazioni innovative di metodi statistici avanzati, tecniche di intelligenza artificiale (reti neurali, sistemi esperti, algoritmi genetici, logica fuzzy, logiche predicate, ontologia), tecniche decisionali, simulazione di eventi discreti, Analisi degli elementi. Negli ultimi anni è riuscito a realizzare nuovi progetti per le tecnologie industriali che hanno migliorato le prestazioni di vari processi industriali in più di 20 aziende italiane e internazionali. Durante la sua carriera accademica è stato membro e responsabile del progetto nazionale di ricerca finanziato dal Ministero della Ricerca (PRIN, PON, PAC) e progetti europei internazionali (UE STRIDE, ESPRIT-FP5, LEONARDO-FP5, INTEROP-FP6 , ADAPT, INTERREG-FP6, GALILEO FP7, PICS CNRS) e un ampio numero di progetti privati ​​finanziati dall'industria. È autore o coautore dell'autore di oltre 133 articoli scientifici nel settore dei processi di miglioramento dei processi produttivi e dei sistemi di produzione di energia (https://iris.poliba.it/). È anche in diversi comitati scientifici di Conferenze Internazionali. Ha fondato il Polo italiano dell'Interop-VLab.It (http://www.interop-vlab.eu/) ed è effettivamente membro regolare del comitato tecnico IFAC 5.3 '' Integrazione e networking delle imprese '' e dell'associazione ENBIS. È inventore di due brevetti depositati in aree di riciclaggio WEE e di edifici innovativi sostenibili.


Pubblicazioni

Prof. Giuseppe PIRLO

dassistiHa conseguito il diploma di laurea in Computer Science nel 1986 presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Bari, Italia. Ha ricevuto una borsa di studio presso IBM nel 1988. Dal 1991 è stato Assistente Professore presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Bari, dove è attualmente Professore Associato (SSD: ING-INF / 05). I suoi interessi riguardano le aree della biometria, del riconoscimento dei modelli, dei sistemi intelligenti, dell'arimetria del computer, della comunicazione e dell'e-learning. Ha sviluppato diversi progetti scientifici e ha pubblicato più di duecentocinquanta articoli nel campo della verifica automatica della firma, del riconoscimento della grafia, dell'analisi e dell'elaborazione dei documenti, delle architetture parallele per il calcolo, delle tecnologie multimediali per il lavoro collaborativo e l'apprendimento a distanza. Giuseppe Pirlo è redattore associato di IEEE T-HMS e revisore per molte riviste internazionali tra cui IEEE T-PAMI, IEEE T-SMC, IEEE T-EC, IEEE T-IP, IEEE T-IFS, riconoscimento di pattern, IJDAR, IPL ecc. . E 'stato il presidente generale di conferenze e seminari internazionali ed è stato ricercatore di ICPR, ICDAR, ICFHR, IWFHR, ICIAP, VECIMS, CISMA ecc. E 'stato redattore del numero speciale "Riconoscimento della scrittura a mano e altre applicazioni PR" del Journal of Recognition Pattern e del Issue Speciale "Biometrics Handwriting" del IET Biometrics Journal. Attualmente è ospite dell'edizione IEEE T-HMS dedicata a "Disegno e scrittura di scrittura a mano per i sistemi centrati sull'utente". È redattore del libro "Advances in Digital Signature Processing Handwritten Signature - Un Artefatto Umano per la Società E-Society", World Scientific, 2014; "Sfide e opportunità dell'agenda digitale", SIEL, 2014; "Puglia Digitale - Implementazione dell'Agenda Digitale e delle Città Smart in Puglia", UNIBA, 2014; "Puglia e Innovazione", UNIBA, 2015. Giuseppe Pirlo ha pianificato e gestito diversi progetti di successo finanziati con fondi nazionali ed europei. Giuseppe Pirlo è Senior Member IEEE e membro del Consiglio di Amministrazione di CINI e del Consiglio di Amministrazione di SIe-L. È anche presidente della sezione pugliese di AICA e membro di GIRPR, IAPR e GII. È membro del consiglio direttivo del Comitato e-learning dell'Università di Bari ed è consigliere direttivo dell'Università di Bari per l'agenda digitale e le città intelligenti.


Pubblicazioni

Prof. Eng. Giuseppe STARACE

dassistiNato a Bari (Italia) nel 1971, ingegnere meccanico (1995- Politecnico di Bari, tesi finale: "Studio dei campi di flusso e della granulometria dello spray prodotto dagli iniettori per motori diesel con tecniche PDPA") e Ph.d. In sistemi energetici e ambientali (2000 - Università di Sanlento, Lecce, tesi finale: "Metodologie di caratterizzazione di spruzzi diesel"), è ricercatore e docente in applicazioni di termodinamica e sistemi di refrigerazione applicati presso il Dipartimento di Ingegneria per l'Innovazione dell'Università Del Salento. Le sue principali questioni di ricerca sono attualmente la produzione e la gestione energetica sia dalle fonti energetiche tradizionali che rinnovabili, dal trasferimento di calore, dagli scambiatori di calore, nonché dalla modellazione e ottimizzazione dei sistemi di refrigerazione di compressione e assorbimento di vapore. È autore di più di 65 documenti di ricerca e di due libri tecnici. Ha partecipato a più di 20 progetti di R & S per 15 anni. All'inizio della sua carriera ingegneristica è stato impiegato principalmente come ingegnere di R & S sia in piccole e grandi imprese. Ha conosciuto periodi negli Stati Uniti (a Madison presso l'Università del Wisconsin) e in Germania (a Stoccarda a BOSCH Gmbh) dedicati sia alla ricerca e alla progettazione e alle attività di sviluppo. È responsabile di numerose commissioni come ingegnere professionista, consulente tecnico e responsabile della ricerca da parte delle PMI e delle autorità italiane. Informazioni complete sulla sua carriera possono essere trovate sul sito web: www.ingegneriastarace.it.


Pubblicazioni

Prof. Eng. Luciano MESCIA

dassistiHa una posizione permanente come Professore Associato di Campi Elettromagnetici presso il Politecnico di Bari. Le sue attività di ricerca si concentrano sulle tecnologie e dispositivi elettromagnetici per applicazioni industriali, biologiche e biomediche. Sta lavorando nel campo del calcolo evolutivo e in particolare sugli aspetti teorici per lo sviluppo di reti neurali artificiali, algoritmo genetico e intelligenza a scacchi per risolvere problemi di ottimizzazione elettromagnetica. Grazie alle collaborazioni internazionali, sta sviluppando nuove attività di ricerca sulla caratterizzazione e la progettazione ottimale degli amplificatori di fibre dopamagnetiche provenienti da radiazioni e ad alta potenza, mediante l'ottimizzazione del filo di particelle. Svolge studi sui sistemi di raccolta dell'energia elettromagnetica e, in particolare, sulla progettazione di reti innovative per elettronica indossabile, sensori wireless, dispositivi passivamente alimentati e per la raccolta delle radiazioni a lunga onda emesse dalla Terra. Inoltre, è coinvolto in numerose attività di ricerca relative all'analisi e alla sintesi di nuove antenne di telecamere dielettriche per applicazioni biomediche e wireless, lo sviluppo di applicatori di campo elettrico a microonde e pulsati per la trasformazione alimentare. Altre ricerche rientrano nell'uso dei campi elettromagnetici pulsati non ionizzanti nell'assistenza sanitaria. A questo scopo, sta sviluppando nuovi schemi FDTD basati su calcoli frazionali per modellare la propagazione dei segnali elettromagnetici pulsati nei tessuti biologici dispersivi. Ha collaborato con numerosi istituti di ricerca nazionali ed internazionali e ha partecipato a numerosi progetti di ricerca (PRIN, PON, GALILEO FP6) con partner accademici e industriali. Il suo lavoro di ricerca ha portato a 60 riviste scientifiche riviste, 2 libri, 2 capitoli di libri, 80 carte in dirigenti internazionali. È membro del comitato scientifico della rivista Scienze e Ricerche, membro del consiglio di amministrazione del Hindawi Journal of Photonics e dei problemi matematici di Hindawi in riviste di ingegneria, ed è stato un membro del panel dell'edizione italiana del 2014 e dell'edizione 2015 della comunicazione scientifica. Nel gennaio del 2015 ha conseguito l'onorevole menzione del premio IEEE MTT-S Central-Southern Italy 2014. Prof. Mescia è membro della Società Italiana di Ottica e Fotonica (SIOF-EOS) e Società Italiana di Elettromagnetismo (SIEm).


Pubblicazioni