vanadioL’energia prodotta da fonti rinnovabili rappresenta, ad oggi, un’aliquota sempre maggiore ed in forte crescita della totalità dell’energia generata su scala mondiale. Lo scorso anno ad esempio l’energia prodotta, solamente dai pannelli fotovoltaici è stata circa 20 GW. Tuttavia le fonti rinnovabili, data la loro intrinseca discontinuità, possono essere sfruttate a pieno solo con un efficiente sistema di adeguamento energetico. La soluzione alla problematica esposta è rappresentata dalle innovative Batterie Redox al Vanadio a Flusso (VFRBs) . Tale tecnologia presenta caratteristiche molto interessanti nel contesto dei sitemi per l’accumulo e la gestione energetica:

  • la possibilità di disaccoppiare la potenza dalla capacità di accumulo, modularità;
  • ottimi livelli di potenza e densità energetica;
  • elevate efficienze e bassi tempi di risposta;

I sistemi VRFB permettono l’accumulo energetico e la stabilizzazione della potenza garantendo un’elevata qualità dell’energia immessa sulla rete, oppure essere utilizzati in sistemi SAPS Off-Grid; questi e molti altri aspetti rendono tali sistemi utilizzabili per molte applicazioni e disponibili per un ampio bacino di utenza. L’obiettivo del presente progetto è stato quello di ottimizzare i covnezionali sistemi VFRB in termini di densità energetica, intervallo di temperatura di operabilità e riduzione dei costi di impianto ed esercizio.



/g:plus>